Il Leone di Giada

venerdì 19 maggio alle ore 17,45
presso Società di Letture e Conversazioni Scientifiche a Palazzo Ducale
ammezzato ala est, piazza Matteotti, 5 Genova
 
Presentazione del libro di Pier Guido Quartero
Il Leone di Giada
- 1870. Un intrigo internazionale tra Mar Rosso e Mar Nero, trent’anni dopo l’affondamento del Polluce.”
Liberodiscrivere® edizioni
 
 
Alla presenza dell’autore intervengono:
Antonello Cassan editore, Sergio Badino direttore della scuola di scrittura StudioStorie, Filippo Giugni autore. Letture di Letture di Paola Carbone e Fabio Contu.
 
La presentazione sarà arricchita da una interessante videoproiezione.
 
La copertina è di Matteo Anselmo
 
http://www.liberodiscrivere.it/easyEvents/EventiLeggi.asp?EventiID=1166
 
Nel 1870, a pochi mesi prima dalla presa di Roma, si inaugura il canale di Suez. Il governo italiano vuole acquisire una base nella Baia di Assab attraverso la copertura della Società Rubattino. Al giovane Andrea Traverso è affidato il compito di assistere alla conclusione della trattativa e poi recarsi a Costantinopoli per una importante missione ai margini del Grande Gioco. Eroe renitente, Andrea si muoverà tra il Mar Rosso e il Mar Nero alla ricerca di un documento compromettente e finendo per trovarne addirittura due. Nel corso di questa avventura, incontrerà personaggi di ogni tipo: un sedicente principe che in realtà è un ex funzionario dei Servizi borbonici, un’autentica contessa russa che fa la maitresse, un antiquario ebreo con manie da dandy e il comandante dell’Argo, una carretta dei mari a bordo della quale la nostra storia troverà il suo epilogo.
 
Nel 1870, pochi mesi prima della presa di Roma, si inaugura il canale di Suez che apre ai paesi del Mediterraneo una via veloce verso l’Oceano Indiano. Il Regno d’Italia, che ha deciso di acquisire una base logistica nella Baia di Assab, effettua l’operazione attraverso la copertura fittizia della Società Rubattino. Al giovane Andrea Traverso, cui è affidato il compito di assistere alla conclusione della trattativa, tocca poi recarsi a Costantinopoli per concludere una importante missione ai margini del Grande Gioco: la lotta senza esclusione di colpi che si combatte tra le potenze europee emergenti per spartirsi le spoglie dell’Impero Turco, la cui crisi sta precipitando. Tutta la vicenda ha avuto inizio una trentina di anni prima, il 14 Aprile 1841, quando la nave borbonica Mongibello ha affondato il Polluce, un vapore della Società Rubattino, con a bordo una cinquantina di facoltosi personaggi in fuga da Napoli con le loro ricchezze, in parte destinate a finanziare la Giovane Italia di Giuseppe Mazzini. Eroe renitente, Andrea si muoverà tra il Mar Rosso e il Mar Nero alla ricerca di un documento compromettente e finendo per trovarne addirittura due. Nel corso di questa avventura, incontrerà personaggi di ogni tipo che con la vicenda del Polluce sono in qualche modo collegati: tra questi, un sedicente principe che in realtà è un ex funzionario dei Servizi borbonici, un’autentica contessa russa che fa la maitresse, un antiquario ebreo con manie da dandy e il comandante dell’Argo, una carretta dei mari a bordo della quale la nostra storia troverà il suo epilogo.
 
NOTE SULL’AUTORE: Pier Guido Quartero, (Genova, 23/2/1949) ha pubblicato con Liberodiscrivere un originale romanzo noir (“Trekking a Genova” in cui racconta il proprio amore per le periferie genovesi), un volume di racconti (“Blue Avana – Cento anni di taxi a Genova”) e un ritratto a tutto tondo del centro storico di Sanremo (“Storie della Pigna”). La sua produzione più nota, peraltro, è quella relativa ai romanzi storici di ambiente genovese, di cui “Il Leone di Giada” è il sesto, preceduto da “Il Mulino dei Botta Adorno” (ambientato tra il ‘700 e i primi dell’800) e, nell’ordine, da “La Lettera Perduta” (storie di marinai e di mercanti nella Genova del Medio Evo, ambientato nel 1350), “L’Oro di Tabarca”, “L’Eredità di Don Diego” e “Il Segreto dell’Alchimista”, in cui si percorrono tre secoli di storia di Genova e del Mediterraneo (tra il 1500 e il 1700), seguendo le avventure dei membri di una famiglia genovese stabilitasi sull’isola di Tabarca, davanti a Tunisi, insieme ai coloni pegliesi che vi tennero un insediamento per la pesca del corallo prima di trasferirsi nelle isole del Sulcis, in Sardegna, dove tuttora vivono, conservando gli usi e la parlata dei loro antenati.
 
INFO EDITORIALI: Autore Pier Guido Quartero; Titolo “Il Leone di Giada - 1870. Un intrigo internazionale tra Mar Rosso e Mar Nero, trent’anni dopo l’affondamento del Polluce.”; Genere romanzo storico; ISBN libro 9788893390538 [eBook: ISBN 9788893390545]; Pagine 180; Prezzo 14,50 Euro; Collana: Il libro si libera 171; Liberodiscrivere® edizioni ass. cult.
 
 
Antonello Cassan direttore editoriale
ideatore del progetto editoriale associativo Liberodiscrivere®
Telefono +39 335 6900225 mail: acassan@liberodiscrivere.it

 
19 maggio 2017
Genova
Società di Letture Scientifiche a Palazzo Ducale ore 17,45

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi